La pietra lavica utilizzata per realizzare questi gioielli è stata estratta da cave situate alle pendici dell'Etna.

Essa risale all'eruzione del 1669.

Viene lavorata con le antiche tecniche del taglio delle gemme e trasformata in lastre sottili e leggere.

Per conferirgli le varie colorazioni ed enfatizzarne la bellezza, è smaltata, dipinta a mano ed infornata in forni della ceramica a temperature che raggiungono i 1000°

Piccole imperfezioni rivelano la manifattura artigianale rendendo ogni creazione unica.

Misura

4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Anello variante Wild Orchid”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.